BLOG

guida-come-valutare-e-scegliere-influencer-campagna-marketing

Come valutare e scegliere un influencer

Quest’oggi arriviamo alla terza (e ultima) parte della guida dedicata alla scelta degli influencer per una campagna di marketing digitale. Vi abbiamo spiegato come scegliere tra le diverse tipologie e come decidere il social network da utilizzare: oggi passiamo ai criteri di valutazione dell’influencer stesso. Si tratta ovviamente di semplici linee guida, che possono però aiutarvi a farvi un’idea su chi avete di fronte.

Partiamo dalla base: richiedete sempre un media kit, vi darà informazioni che non potrete trovare altrove.

come-valutare-e-scegliere-influencer-per-campagna-digital-marketing

1. Rilevanza e Pertinenza

È la base di tutto: questo influencer è adatto al vostro brand? Sfogliate gli archivi del suo blog, gli account social e l’eventuale press review, per farvi un’idea più precisa sul personaggio e “catalogarlo”. La ragione è semplice, ma il caso della moda la rende veramente palese: immaginereste mai una fashion blogger dallo stile bon ton indossare una giacca di pelle rosa piena di borchie? Negli altri campi la situazione è simile, anche se non sempre così evidente.

Demografica del target: da dove viene? Quanti anni ha? Fa parte del mercato offline del vostro brand? Per un blog può non essere facilissimo raccogliere questi risultati, ma sui social la valutazione è più agevole. Valutate anche di cosa parlano online le persone che interagiscono con il brand: Twitter è una piattaforma veramente efficiente da questo punto di vista.

Argomenti: di cosa parla solitamente? Non limitatevi ai post ufficiali, ma valutate anche quelli più personali. Una buona campagna di influencer marketing dev’essere il più attinente possibile alla personalità del personaggio e non sembrare evidentemente una sponsorizzazione .

Tono e personal branding: nella vita privata l’influencer rispecchia i valori del vostro brand?

Altre collaborazioni: valutate le altre partnership (presenti e passate) dell’influencer, sempre nell’ottica della pertinenza al vostro brand. Evitate influencer che già collaborano con concorrenti o con aziende a loro affiliate.

2. Influenza

Se avete pre-selezionato un personaggio probabilmente siete già sicuri che abbia un seguito. Per scegliere il migliore però è necessario fare delle valutazioni più approfondite al riguardo.

Engagement: quanti commenti, like (e simili) e condivisioni riescono ad avere i suoi post? Incentrate l’analisi soprattutto sui contenuti sponsorizzati o che possano sembrarlo. Un blogger ad esempio può raggiungere altissime interazioni su post personali, ma non riceverne affatto per contenuti visibilmente legati ad aziende.

Crescita: il suo seguito continua a salire o è stagnante? Se il caso è il secondo cercate di comprenderne la ragione: potrebbe trattarsi di mancanza di costanza o di perdita di influenza nei confronti della sua community.

Sentiment: che generi di commenti riceve? È una valutazione semplicissima da operare, anche se laboriosa in termini di tempo.

Conversioni: se il media kit non contiene già questo dato, chiedete un esempio del numero di click e conversioni generate da collaborazioni passate. Nel caso si tratti di una celebrità sarà il suo pubblicista a fornirvi il dato.

3. Reach

È una vanity metric importante soprattutto se il vostro obiettivo è la brand awareness. Anche in questo caso i dati vi saranno forniti tramite il media kit, e dovranno considerare social analytics e google analytics nel caso si tratti di un blogger o di un esperto con sito web personale.

4. Autenticità

Si tratta di un fattore strettamente correlato al sentiment, di cui abbiamo già parlato nel paragrafo dedicato all’influenza. Quando si sceglie un influencer questo diventa immediatamente brand ambassador, ma perché sia credibile deve generare fiducia nei propri follower. Come valutare questo dato? Monitorate i commenti nei profili social e nel blog, e cercate di analizzare il maggior numero possibile di menzioni online.

come valutare e scegliere un influencer per una campagna di digital e social media marketing

About Valeria

Social Media & Content Manager Nel tempo libero scrivo per Grazia.it e nel mio blog personale, colleziono makeup e fotografo cibo e paesaggi."Music is my comfort zone"

TAGS > , ,

Post a comment